Piattaforma online SuapER

Il servizio SuapER permette a imprese e professionisti di generare dinamicamente, compilare e spedire online la documentazione necessaria a inviare un'istanza a qualsiasi SUAP del territorio emiliano-romagnolo.

Esso è nato per presentare al Comune di riferimento, in modalità telematica, le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi ed i relativi elaborati tecnici e allegati, secondo quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160, recante "Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive".

1) Generare la modulistica dinamica

Il sistema permette la creazione dinamica della modulistica a partire dai suoi elementi di base, detti "interventi"
Il servizio mette a disposizione un database della conoscenza i cui interventi sono stati concertati, codificati e certificati, grazie a un'intesa tra Regione Emilia-Romagna e gli Enti del territorio. Tali interventi sono relativi ai settori del commercio, dell'edilizia e dell'ambiente e, sulla base delle esigenze dell'utente, possono essere composti a determinare dinamicamente la modulistica e le funzionalità di front-office dei SUAP.

2) Compilazione online

Se autenticato, l'utente può non solo generare la modulistica ad hoc per i propri bisogni, ma anche compilarla online. L'integrazione di SuapER con il sistema regionale FedERa permette di importare automaticamente i dati anagrafici.

3) Invio online

Una volta compilati i dati, il sistema SuapER permette anche di inviarli sempre online all'Ente di competenza. L'invio è valido a tutti gli effetti di legge: l'utente riceverà una notifica dell'avvenuta ricezione sulla casella di e-mail indicata al momento della registrazione. Inoltre, potrà seguire l'evoluzione del procedimento online nella sezione "Le mie pratiche".

  • PERSONAL COMPUTER (dotato di Web Browser: Mozilla Firefox 3.5 o successive, Internet Explorer dalla Versione 7, GOOGLE Chrome, Open Office, Adobe Acrobat Reader)

  • COLLEGAMENTO AD INTERNET

  • FIRMA DIGITALE

  • DOMICILIO ELETTRONICO CERTIFICATO (PEC)

  • AUTENTICAZIONE A FedERa (sistema di autenticazione regionale)

entra nel servizio telematico per l'accesso ai servizi on line digitando la url:

  • accedi al link - registrazione FedERa

  • scegli il comune presso il quale desideri effettuare l'accreditamento

 A questo punto, ci sono due possibilità:

1 - con smartcard: metti i tuoi dati e ottieni subito il livello di affidabilità ALTO;

2 - con chiave digitale: metti i tuoi dati, scarica il file, firma digitalmente e invialo per ottenere il livello di affidabilità ALTO.

il link http://suaper.lepida.it/people/

ACCEDI AL TUO TAVOLO DI LAVORO
  • seleziona il tasto “login” (in alto a destra)

  • scegli il comune in cui ti sei accreditato

  • inserisci negli appositi campi “USERNAME O CODICE FISCALE” e “PASSWORD”

INIZIA UN NUOVO PROCEDIMENTO

  • seleziona ACCESSO ALLA MODULISTICA (in alto a sinistra)

  • seleziona PROCEDIMENTO UNICO

  • acconsenti al trattamento dei dati personali

  • seleziona CONTINUA

  • scegli il Comune di interesse fra i comuni del comprensorio forlivese tramite il menu a tendina posto al centro

  • seleziona CONTINUA

SELEZIONA IL SETTORE DI ATTIVITA' fra le seguenti opzioni:

  • Agricoltura, allevamento, pesca e attività estrattive

  • Industria e artigianato

  • Commercio e servizi

  • Edilizia

  • Ambiente

    • seleziona il tasto AVANZA NELLA SCELTA SETTORE

    a seconda delle tue esigenze puoi effettuare le scelte successive attraverso un percorso guidato fino ad arrivare al PROCEDIMENTO DESIDERATO.

SCEGLI GLI ALLEGATI FACOLTATIVI

  • alla schermata “Scelta eventuali allegati facoltativi”, puoi selezionare, a seconda del tuo caso, fra le opzioni proposte

  • seleziona CONTINUA

COMPILA LE DICHIARAZIONI

  • si apre la pagina per la compilazione delle delle dichiarazioni

  • compila ogni campo obbligatorio (ogni semaforo diventa verde)

  • seleziona CONTINUA 

ACCEDI ALLA GESTIONE DEGLI ALLEGATI

  • Scarica tutta la documentazione da allegare selezionando il logo circolare/MONDO

  • Compila i documenti richiesti

  • Trasforma i documenti in formato .pdf

  • Firmali digitalmente (trasformandoli in file .p7m)

  • Fornisci in ogni box gli elaborati richiesti firmati digitalmente 

INVIA LA PRATICA ALLO SPORTELLO UNICO

  • Per proseguire seleziona CONTINUA

  • Seleziona MODULO SUCCESSIVO

  • Seleziona FIRMA - si apre Runtime Java - il documento è pronto per la firma digitale

  • seleziona FIRMA

  • inserisci il PIN

  • salva copia del documento 

Si apre l’ultima maschera che ti ricorda che la pratica è pronta per essere presa in carico dal sistema

  • seleziona PROCEDI

  • Il software comunica che la pratica è stata presa in carico dal sistema e il CODICE IDENTIFICATIVO della pratica

  • Nell’utilizzo del sistema, non usare MAI i tasti avanti e indietro del browser.
  • Il sistema normalmente permette l’accesso anche in modalità ‘anonima’ ovvero senza che l’utente effettui il login.
  • Questa modalità - utile per prendere visione con anticipo delle modulistiche, delle normative di riferimento e degli allegati richiesti ai fini della preparazione della documentazione - non permette né l’invio telematico della pratica, né il salvataggio dei dati. Pertanto, se si inizia la compilazione della domanda in questa modalità, i dati inseriti saranno inevitabilmente persi.
  • Si consiglia di salvare le pratiche man mano che si procede nella compilazione e comunque ogni qualvolta è necessario interrompere, anche per pochi minuti, la compilazione stessa. Il servizio web, infatti, per sua natura è soggetto alla ‘scadenza’ della sessione dopo vari minuti di inutilizzo.
  • Scelta Comune: è necessario prestare molta attenzione a questa selezione in quanto da qui viene definito il Comune destinatario della pratica che successivamente non è più modificabile.
  • Scelta eventuali allegati facoltativi: è necessario prestare molta attenzione a questa selezione e leggere bene tutte le opzioni proposte perché ciascuna riguarda situazioni diverse e specifiche, che dipendono dalle caratteristiche del richiedente (es: professionista o altro soggetto munito di procura, società, cittadino extra comunitario, ecc.) o della pratica da istruire (es: “l’attività comprende il commercio alimentare”, … )
  • Nelle dichiarazioni da compilare, alcuni campi prevedono l’utilizzo di un calendario per l’indicazione delle date. Può capitare di dover impostare una data molto distante, anche di anni, da quella odierna. Per velocizzare l’operazione, tenere premuto per alcuni secondi il pulsante sinistro del mouse sulle freccette a fianco del mese.
  • Nel modello unico sono comprese anche alcune dichiarazioni predefinite che vengono rese in automatico senza compilare nulla. E’ bene leggere con attenzione anche queste dichiarazioni perché vengono implicitamente sottoscritte dall’utente autenticato firmando digitalmente la pratica.
  • Affinché l’invio di una pratica SCIA si consideri “andato a buon fine” (art. 6 dell’allegato al DPR 160/2010) è necessario che giunga all’indirizzo di email, indicato nell’anagrafica al momento della compilazione, una RICEVUTA DI AVVENUTA CONSEGNA della pratica allo Sportello Unico competente.
  • In caso di inoltro al Suap tramite PEC, la ricevuta di consegna contiene anche tutta la documentazione allegata alla pratica e quindi può essere di grosse dimensioni. Per questo è importante che l’indirizzo indicato in anagrafica sia una PEC e non un indirizzo email non certificato (il sistema non è in grado di verificare se l’indirizzo corrisponde ad una PEC o meno), in quanto spesso i sistemi di posta non certificati hanno delle limitazioni dei messaggi in entrata molto basse (o comunque non conosciute dal soggetto che effettua l’invio) e di fatto ‘bloccano’ la ricevuta.

I Comuni dell'UCRF

  • Bertinoro
  • Castrocaro Terme e Terra del Sole
  • Civitella di Romagna
  • Dovadola
  • Forlì

  • Forlimpopoli
  • Galeata
  • Meldola
  • Modigliana
  • Portico e San Benedetto

  • Predappio
  • Premilcuore
  • Rocca San Casciano
  • Santa Sofia
  • Tredozio